Mer22112017

Agg.:03:11:15

da Legno Storto:

Benvenuto in Medinapoli News !!!

Back Spettacolo Spettacolo News Teatro RituAli. Il Teatro Indipendente racconta l’ordinaria follia

RituAli. Il Teatro Indipendente racconta l’ordinaria follia

Si è svolta la conferenza stampa di presentazione della IV Edizione di “Teatri Senza Etichetta”, rassegna di Teatro Indipendente in scena dal 21 al 23 giugno presso la Comunità Dedalo di Bacoli (Napoli). La manifestazione è organizzata dall’Associazione Luna Rossa onlus, dalla Comunità psichiatrica- riabilitativa “Dedalo” e dal Dipartimento di Salute Mentale- ASL Na2. Tra gli ospiti presenti in conferenza, tenutasi nella sala dell’Ordine dei giornalisti della Campania, Ottavio Lucarelli, Presidente dell’Odg, Ermanno Schiano, Sindaco di Bacoli, Silvana Lobrace, Dirigente della Comunità “Dedalo” e Maura Perrone, Direttore artistico di “Teatri Senza Etichetta”.

La rassegna, sorta nel 2010, quest’anno si carica di un forte valore simbolico poiché ricorrono i trentacinque anni dall’approvazione della legge 180, nota come legge Basaglia, dal nome dello psichiatra fautore, a partire dal 1978, della chiusura dei manicomi in Italia a favore di strutture ospedaliere finalizzate al recupero del paziente nella sua integrità psico-fisica e sociale. Infatti, lo scopo della Comunità Dedalo “è prendersi cura dei soggetti svantaggiati, affetti da disturbi mentali, associati a disagio sociale”, dichiara Silvana Lobrace, aggiungendo che la Comunità svolge un “ruolo da intermediario tra la funzione riabilitativa e l’integrazione sociale” di quei soggetti considerati ai margini della società. In tal senso rientra la collaborazione con Luna Rossa Onlus, associazione di utenti, operatori e familiari dell’Unità Operativa di Salute Mentale di Pozzuoli, la cui finalità è organizzare manifestazioni culturali ed artistiche integrate con i programmi di riabilitazione psico-sociale promossi dalla Comunità Dedalo, in particolare con il laboratorio espressivo “Teatro Possibile”.

Nel corso della conferenza è intervenuto anche il Sindaco di Bacoli, Ermanno Schiano, il quale ha mostrato il vivo interesse dell’amministrazione comunale verso la rassegna nonostante la carenza di fondi economici. L’edizione attuale, infatti, ha visto il concorso sinergico tra le istituzioni e le associazioni operanti sul territorio al fine di consentire ai pazienti in fase di recupero di sentirsi realmente parte del territorio.

La tre giorni di rappresentazioni, illustrata da Maura Perrone, vedrà in scena performance di teatro, musica e danza il cui obiettivo consiste nel presentare opere che mettano in discussione gli stereotipi culturali della nostra società sclerotizzata.

Si comincia con lo spettacolo Crucifige! Crucifige!, presentato dall’Accademia Della Follia di Rimini, in esclusiva a Napoli. Si tratta di una rivisitazione critica della Passione di Cristo nella quale si inseriscono le storie di vittime e di capri espiatori, al fine di mettere a nudo le contraddizioni della società umana (21 giugno, ore 21).

Il secondo appuntamento vede la rilettura di un classico di Aristofane, Gli Uccelli, adattamento curato dal Laboratorio Teatrale Permanente Teatro Possibile con il titolo La città Volante, regia di Maura Perrone. Tema principale dell’opera è il viaggio come metafora di vita: percorso attraverso cui si giunge, o si tenta di arrivare, ad una nuova definizione del sé e della propria dimensione sociale (22 giugno, ore 21).

Infine, la compagnia Teatro dell’Anima presenta lo spettacolo Ad Inferos, rituale della notte di San Giovanni, fra segni simboli e presagi. Singolare rappresentazione che vedrà coinvolto il pubblico nella realizzazione di un grande mandàla (diagramma circolare mediante il quale si intraprende un viaggio iniziatico nella propria anima), simbolo di ricerca per la guarigione. Al termine del rito, streghe e stregoni leggeranno il destino di quanti vorranno conoscerlo con l’interpretazione dei tarocchi.

Durante la rassegna, inoltre, sarà allestito uno stage organizzato dall’Accademia della Follia sul corpo tabernacolo di tutte le contraddizioni e sul concetto di normalità. (22 giugno ore 15-19, 23 giugno ore 10-14, Casina Vanvitelliana, Sala Ostrichina, Bacoli, Napoli, €80).

Gli spettacoli si svolgeranno in via Spiaggia Romana, 41- Località Fusaro- Bacoli, Napoli presso la Comunità Dedalo.

Info: www.teatrisenzaetichetta.it

 

mediformazione

Giornalista AAA
Diventare Giornalista...

Ambiente pulito

Mela verde
La differenziata come frutto...

Editoria Digitale

JA Teline IV
per diventare Editori FaidaTE...

Moda & Stile

Moda Modella
Quando la moda non è immagine...