Lun29052017

Agg.:02:00:24

da Legno Storto:

Benvenuto in Medinapoli News !!!

Back Cultura

Sulla soglia boschiva, la poesia di Emmanuel Di Tommaso

Presentazione partenopea del nuovo libro di poesia del giovane autore calabrese presso la Galleria d'Arte Movimento Aperto

Giovedì 10 novembre 2016 alle ore 17:30 presso la Galleria d'arte Movimento Aperto in via Duomo 290/C a Napoli si terrà la presentazione di “Sulla Soglia Boschiva”, il nuovo libro di poesia di Emmanuel Di Tommaso, edito da Oèdipus Edizioni per la collana Intrecci.

Natura e civiltà, armonie perdute, dalla Terra Desolata di T.S. Eliot alle città infernali dei poeti neri postcoloniali del Novecento, passando attraverso l'inferno bucolico di Thomas Bernhard. È un viaggio attraverso i bisogni di resistenze alle nuove forme di colonialismo e al razzismo che plasmano quotidianamente il linguaggio e i discorsi e violentano le vite materiali dei corpi umani così come il paesaggio e l'armonia della natura.

Borgo dei Vergini cura di un luogo - Programma

BORGO DEI VERGINI cura di un luogo

Venerdì 21 ottobre 2016

SERATA EVENTO CON VISITE GUIDATE, MUSICA E GASTRONOMIA

 

area pedonale via Vergini - via Arena Sanità dalle ore 18.00 alle 24.00

Borgo Vergini: cura di un luogo

 

Il Borgo Vergini rinasce! Venerdì 21 ottobre una serata evento dedicata a visite guidate, musica e gastronomia
Venerdì 21 ottobre, dalle ore 18 alla mezzanotte, uno dei luoghi più famosi della “Napoli storica”, il Borgo dei Vergini, farà da cornice ad un evento nato dall’impegno sinergico di cittadini, associazioni culturali, commercianti e tutti i soggetti del territorio organizzati in un nascente Comitato Borgo Vergini. La scelta del nome sottolinea l’impegno principale del Comitato: la valorizzazione del territorio e delle tante realtà virtuose che lo abitano.

Pompei 3D, Una Storia Sepolta

A San Lorenzo Maggiore una finestra su Pompei e la vita prima dell'eruzione del 79 d.C.
Pompei 3D, una storia sepolta. La vita lungo le vie pompeiane, i palazzi, le botteghe: Pompei prima dell'eruzione del 79dC che ne segnò la fine è raccontata in un suggestivo viaggio in 3D disponibile dal 14 marzo presso il Complesso Monumentale di San Lorenzo Maggiore.

I visitatori saranno catapultati nei misteri della Pompei sotterrata grazie alla tecnologia tridimensionale e al progetto ideato e realizzato da Archeo Tour, dal 2012 impegnata nella realizzazione di tour virtuali dei siti archeologici di maggiore interesse internazionale.

Una domenica con il Commissario Ricciardi...al Gambrinus

Presentazione a Napoli del nuovo libro di Maurizio de Giovanni edito da Skira
Nuovo capitolo per il commissario letterario del momento. Dalla penna di Maurizio De Giovanni, nono appuntamento con il Commissario Ricciardi in una Napoli lontana raccontata in modo straordinario. La presentazione del libro edito da Skira editore avverrà martedì 1 dicembre al Caffé Gambrinus di Napoli, nel cuore pulsante della città.

Viaggio nella storia e nei misteri della Neapolis sotterrata

Venerdì 12 giugno presentazione del libro “Neapolis sotterrata. Il complesso di San Lorenzo Maggiore”
Esiste una Napoli meno nota, che affonda le sue radici nella storia e nella ricchezza di un passato di cui si conservano tracce indelebili. Peccato che non sempre siano valorizzate, soprattutto riconosciute dagli stessi abitanti di questa terra. Per svelarci la Neapolis sotterrata è stato realizzato un interessante sussidio, di agile lettura, edito da Passione Educativa e dedicato al complesso di San Lorenzo Maggiore. Un itinerario che, a partire dal complesso di San Lorenzo Maggiore, nel cuore del centro storico, passa attraverso la storia della città per recuperarne i tesori nascosti.

Messaggeri della Lettura

Verso la giornata mondiale della lettura e del diritto d'autore, una iniziativa per la diffusione del libro
In occasione della giornata mondiale della lettura, Messaggeri del libro promuoveranno la lettura e l'esperienza della condivisione. Il 23 aprile 2015 in Italia sarà il giorno di #ioleggoperché, un’iniziativa dell'Associazione Italiana Editori in cui i protagonisti sono i libri e i lettori.
Per diventare messaggeri occorre registrarsi sul sito ioleggoperche.it. Gli iscritti riceveranno un kit di 12 libri da affidare a futuri lettori e partecipare alle iniziative di #ioleggoperché.

Sotterranei Gotici di San Martino aperti al pubblico

Da sabato 24 gennaio 2015 - e ogni sabato e domenica alle ore 11.30 con prenotazione obbligatoria - aprono al pubblico i Sotterranei gotici della Certosa e Museo di San Martino.

I sotterranei costituiscono i suggestivi e imponenti ambienti delle fondamenta trecentesche della Certosa, una edificazione  che iniziò nel maggio del 1325 per volere di Carlo, duca di Calabria, figlio del sovrano Roberto d’Angiò.
Un’opera di ingegneria possente ed elegante, con una successione di pilastri e volte ogivali a sostegno dell’intera struttura certosina, nei lunghi corridoi e negli slarghi sono esposte le opere in marmo della Sezione di sculture ed epigrafi.

Una raccolta che si è formata attraverso acquisti, lasciti, donazioni, cessioni e depositi tra la fine dell’Ottocento e i primi decenni del Novecento.

Rewind. Arte a Napoli 1980-1990

La mostra a Castel Sant’Elmo presenta circa cento opere e propone una riflessione per ricostruire, attraverso affondi tematici e focus specifici, la complessa e ampia storia artistica a Napoli negli anni Ottanta del Novecento.

Rewind. Arte a Napoli 1980-1990 è dedicata alla nuova generazione di artisti napoletani attiva negli anni Ottanta e a coloro che in quel decennio testimoniano con il loro lavoro la svolta radicale del linguaggio figurativo che ha fatto parlare di “fine dell’avanguardia”.


Sono state coinvolte nel progetto le principali gallerie d'arte operanti in quel periodo come quella di Lucio Amelio, Il Centro, lo Studio Trisorio, lo Studio Morra, Lia Rumma, Alfonso Artiaco; queste ultime, ancora attive, sono state chiamate a individuare opere, presenti in collezioni private campane, essenziali per descrivere adeguatamente quel contesto che fece di Napoli un crocevia internazionale. Per citare alcuni nomi degli artisti non napoletani si va da Gino De Dominicis, Alberto Burri, Jean Michel Alberola, Joseph Beuys a Hermann Nitsch, Sol LeWitt, James Brown, Ronnie Cutrone, Kenny Scharf, Luigi Ontani.
Sono state ricostruite anche  alcune collettive di quel decennio: Evacuare Napoli. L’ultima generazione, 1985 e L'officina di Scafati, 1986, proponendone una lettura evocativa.

La mostra è progettata  in continuità con le attività e la vocazione del museo Novecento a Napoli e con gli incontri con gli artisti e i protagonisti proposti durante i Giovedì contemporanei 2013-2014, l’esposizione comprende artisti, opere e documenti che descrivono gli avvenimenti di quegli anni cruciali, delineando una vicenda di respiro complesso, che si è mossa su piani paralleli, in cui hanno convissuto aperture a linguaggi internazionali, sperimentazioni di giovani e l’attività dei maestri.

L’esposizione realizzata dalla Soprintendenza Speciale  per il patrimonio storico, artistico, etnoantropologico e per il Polo museale della città di Napoli e della Reggia di Caserta, è promossa e finanziata dal Servizio architettura e arte contemporanee della Direzione Generale per il paesaggio, le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanee del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

In mostra opere di:
Fabrizia Abbagnano, Jean-Michel Alberola, Marisa Albanese, Carlo Alfano, Joseph Beuys, Bill Beckley, David Bowes, Paolo Bresciani, James Brown, Alberto Burri, Giuseppe Caccavale, Maurizio Cannavacciuolo, Angelo Casciello, Gennaro Castellano, Alan Charlton, Franco Cipriano, Francesco Clemente, Ronnie Cutrone, Maurizio Colantuoni, Giuseppe Desiato, Gabriele Di Matteo, Gino De Domincis, Tommaso Durante, Luciano Fabro, Sergio Fermariello, Matteo Fraterno, Lino Fiorito, Mario Franco, Eugenio Giliberti, Sasà Giusto, Al Hansen, Geoffrey Hendricks, Douglas Huebler, Massimo Kauffman, Joseph Kosuth, Massimo Latte, Sol LeWitt, Nino Longobardi, Lello Lopez, Saverio Lucariello, Luigi Mainolfi, Umberto Manzo, Ugo Marano, Claudio Massini , Silvio Merlino, Aldo Mondino, Peter Nagy, Hermann Nitsch, Luigi Ontani, Luigi Pagano, Gloria Pastore, Mimmo Paladino, Giuseppe Penone, Rosa Persico, Alfredo Pirri, Lucia Romualdi, Mimma Russo, Kenny Scharf, Antonello Scotti, Ninì Sgambati, Franco Silvestro, St-Art, Daniel Spoerri, Philip Taaffe, Ernesto Tatafiore, Niele Toroni, Gerardo Vangone, Luigi Vollaro, Giuseppe Zevola, Oreste Zevola.

Rewind. Arte a Napoli 1980-1990 è curata da Angela Tecce e si avvale del contributo scientifico di numerosi studiosi, ricercatori, testimoni che hanno ciascuno affrontato temi e questioni critiche per intrecciare un racconto corale: Luciana Berti, Claudia Borrelli, Renata Caragliano, Maria De Vivo, Eugenio Giliberti, Maria Giovanna Mancini,  Chiara Pirozzi, Adriana Rispoli, Maria Savarese, Olga Scotto di Vettimo, Mario Francesco Simeone, Stefano Taccone, Antonello Tolve, Vincenzo Trione, Alessandra Troncone, Brunella Velardi, Andrea Viliani, Eugenio Viola, Stefania Zuliani. Interviste a Achille Bonito Oliva, Michele Bonuomo, Bruno Corà, Jean Digne, Nicola Spinosa, Angelo Trimarco. 

Catalogo edito da ARTE’M. Durante i lavori per questa mostra è mancato Oreste Zevola e interpretando il desiderio di tutti abbiamo voluto dedicargli il catalogo.

Costellazione ‘80

In occasione della mostra dedicata all’arte degli anni Ottanta è stato creato un percorso virtuale attraverso postazioni multimediali - Costellazione ’80 - con la funzione di collegamento tra le collezioni, le mostre e le sezioni museali, di modello per un archivio dell’arte contemporanea a Napoli.

A comporre un quadro di insieme articolato parteciperanno -  insieme  a  Rewind. Arte a Napoli 1980-1990 a Castel Sant’Elmo e Blow up. Fotografia a Napoli 1980-1990 in contemporanea al Museo Pignatelli - la sezione di arte contemporanea del Museo di Capodimonte e la collezione Terrae Motus della Reggia di Caserta, imprescindibili elementi di questa Costellazione ‘80. Inoltre il Museo Madre e l’Accademia di Belle Arti di Napoli offriranno un contributo specifico coerente con le loro ricerche e attività.


Informazioni
Rewind. Arte a Napoli 1980-1990

Sede        Napoli, Castel Sant’Elmo
Via Tito Angelini, 22
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
www.polomusealenapoli.beniculturali.it
https://www.facebook.com/rewindnapoli80

Date        20 dicembre 2014 - 8 febbraio 2015
Orario      ore 9-18; MARTEDI’ CHIUSO
Ingresso    € 5,00

 

mediformazione

Giornalista AAA
Diventare Giornalista...

Ambiente pulito

Mela verde
La differenziata come frutto...

Editoria Digitale

JA Teline IV
per diventare Editori FaidaTE...

Moda & Stile

Moda Modella
Quando la moda non è immagine...