Mer19022020

Agg.:07:27:41

da Legno Storto:

Benvenuto in Medinapoli News !!!

Back Sport Sport News

Sport

I sogni son desideri - Prima Parte

  • PDF

Atlético Madrid-Liverpool e Borussia Dortmund-PSG danno il via agli ottavi di finale della Champions League. Il 30 maggio l’ultimo atto allo Stadio Olimpico Atatürk di Istanbul.

Ufficialmente la Superlega non vedrà la luce almeno fino al 2024, ma di fatto la Champions League 2019/2020 ne rappresenta una vera e propria anticipazione.
Le sedici squadre rimaste provengono tutte dai primi cinque campionati europei: l’Inghilterra, dominatrice della scorsa annata sia in Champions sia in Europa League, e la Spagna hanno quattro rappresentanti a testa; l’Italia e la Germania seguono con tre, avendo perso Inter e Bayer Leverkusen nella fase a gironi; la Francia, salutato il Lille, completa il quadro con due formazioni, il Paris Saint-Germain e l’Olympique Lione.
Il sorteggio di Montecarlo dello scorso 16 dicembre ha riservato incroci tra favorite, match inediti e sfide dal pronostico apparentemente chiuso.

La Coppa della Restaurazione

  • PDF

Dopo le sorprese della scorsa edizione, Inter, Juventus, Milan e Napoli riportano il gotha del calcio italiano nelle semifinali di Coppa Italia.

Napoli (1), Juventus (2), Milan (3), Inter (4): il sorteggio estivo aveva assegnato questi numeri alle quattro squadre giunte in semifinale di Coppa Italia. Di fatto, al penultimo atto della manifestazione sono arrivate le “teste di serie” che hanno beneficiato del fattore campo nei turni precedenti, dal momento che la competizione è organizzata in base a un tabellone tennistico, con gli otto club classificatisi dal 1° all’8° posto della precedente Serie A che entrano in gioco solo a partire dagli ottavi di finale.

Golden Gasp

  • PDF

Grazie alla storico 3° posto della scorsa stagione e all’incredibile qualificazione agli ottavi di Champions League con l’Atalanta, Gian Piero Gasperini ha vinto la Panchina d’Oro precedendo Siniša Mihajlović e Massimiliano Allegri.

“Da zero a Champions” è il titolo della miniserie in onda su DAZN che racconta l’impetuosa crescita vissuta dall’Atalanta in poco più di tre anni, da quando, cioè, siede sulla panchina bergamasca Gian Piero Gasperini.

Ciro il Grande

  • PDF

Pur restando a secco nelle ultime due gare contro Napoli e Roma, Ciro Immobile è il maggiore artefice della splendida stagione vissuta fin qui dalla Lazio.

“Averlo in squadra significava partire sempre dall’1-0” disse nel 1968 Vittorio Pozzo, CT due volte campione del mondo con l’Italia nel 1934 e nel 1938, in riferimento a Giuseppe Meazza, storico centravanti dell’Ambrosiana Inter (ma anche del Milan e della Juventus, seppur nella fase finale della carriera) e della Nazionale italiana (di cui è tuttora il secondo miglior marcatore con 33 reti), al quale, dal 1980, è intitolato lo stadio San Siro di Milano.

Il piccolo principe - Dall'infortunio all'addio

  • PDF

Alla soglia dei trentaquattro anni, Claudio Marchisio ha annunciato il suo ritiro dal calcio giocato.

L’estate 2016, a fronte degli addii di Pogba e Álvaro Morata, vede arrivare a Torino calciatori del calibro di Dani Alves, Miralem Pjanić e Gonzalo Higuaín. Consolidato il dominio in Italia, l’obiettivo dichiarato è la Champions League. Dopo vari esperimenti iniziali, il posto dell’infortunato Marchisio viene preso da Pjanić, che si rivela presto tra i migliori interpreti mondiali nel ruolo.