Ven22032019

Agg.:11:56:54

da Legno Storto:

Benvenuto in Medinapoli News !!!

Back Sport Sport News

Sport

Chi infanga la memoria di Facchetti?

  • PDF

L'imbarazzante difesa di Massimo Moratti
Giacinto Facchetti è stato un grande calciatore italiano. A detta delle persone che gli sono stati vicini, una persona fantastica, uomo serio, marito encomiabile, padre straordinario. Non ci sono motivi per metterlo in dubbio, del resto nelle sue apparizioni discrete in video ha sempre suscitato fiducia e rispetto nel pubblico.
E' stato anche un dirigente, nominato addirittura presidente dell'Inter da Massimo Moratti quando il proprietario dell'Inter era ferito da anni di sconfitte e presunti soprusi. Occorreva una persona che fosse in grado di gestire i rapporti con vari interlocutori in ambito federale e per questo incarico vide nell'ex capitano nerazzurro la persona giusta. Il suo uomo di fiducia.

Andrea Monti: "Uno scudetto già bruciato"

  • PDF

L'editoriale del direttore della Gazzetta dello Sport - Andrea Monti commenta la relazione del procuratore Palazzi, in attesa della decisione sull'eventuale revoca dello scudetto del 2006 che sarà presa dal Consiglio federale il 18 luglio
MILANO, 5 luglio 2011 - Uno scudetto da bruciare. Anzi, già bruciato. Poco importa, in fondo, se qualche organo federale alla fine lo scucirà dalla maglia dell'Inter o uno stuolo di legali riuscirà a tenerlo attaccato con la debole imbastitura della prescrizione. Dopo la durissima relazione del procuratore Palazzi, il titolo del 2006 è di fatto revocato dalla storia.

Scudetto 2006: "illecito sportivo". Per Palazzi Inter colpevole, ma prescritta

  • PDF

''I nerazzurri violarono l'articolo 6 sugli illeciti sportivi''
(ANSA) - ROMA, 4 LUG - L'Inter, alla quale e' stato assegnato lo scudetto del 2006 revocato alla Juventus, violo' l'articolo 6 del codice di giustizia sportiva, quello sugli illeciti. E' questo il convincimento espresso dal procuratore federale, Stefano Palazzi, nelle conclusioni accluse al dispositivo sull'inchiesta aperta ''non appena avuta notizia dei nuovi fatti emersi e dunque prima dell'esposto presentato dalla Juventus''.
''I fatti sono prescritti, ma alla prescrizione si puo' rinunciare'', ribadisce Palazzi.

Napoli Basketball, il sogno che comincia LNP Gir. B

  • PDF

“Napoli ha sete di basket”, questo era lo slogan che i tifosi e i ragazzi della curva avevano adottato per cercare di sensibilizzare le istituzioni, imprenditori e cittadini a un ritorno del basket che conta nella città di Napoli
E’ passato del tempo da quelle scritte e adesivi che hanno riempito la città di Napoli nei mesi scorsi. “Napoli ha sete di basket”, questo era lo slogan che i tifosi e i ragazzi della curva avevano adottato per cercare di sensibilizzare le istituzioni, imprenditori e cittadini a un ritorno del basket che conta nella città di Napoli. Una frustrazione dovuta ad anni ed anni di fallimenti, tutti con sede il Palabarbuto, teatro di spettacoli osceni, di scioperi e stipendi non pagati e di ragazzini under19 mandati a racimolare ingloriose sconfitti sui campi di serie A.
E’ proprio su questa serie di insuccessi che Salvatore Calise, speaker di Radio Kiss Kiss Napoli, nonché ex giocatore e amante della pallacanestro, ha cominciato a sviluppare l’idea di riportare il basket nella città di Napoli, gradino per gradino senza voli pindarici, con programmazione e struttura ben organizzata.

Campagnaro, terribile incidente Tre morti, lui è fuori pericolo

  • PDF

Il giocatore del Napoli viaggiava di primissima mattina su una statale argentina. Tremendo impatto con un'auto proveniente dal senso di marcia opposto: morte una poliziotta, una guardia carceriaria e una delle due persone che accompagnavano il difensore. Per lui trauma cranico e trauma contusivo al bacino. Lo zio tranquillizza i tifosi
CORDOBA (Arg), 9 giugno 2011 - Hugo Campagnaro, difensore argentino del Napoli, è stato coinvolto in un grave incidente stradale in cui hanno perso la vita tre persone. Secondo quanto riportato dai media argentini, il sinistro sarebbe avvenuto questa mattina alle 6 e 15 al Km 625 della statale 32, tra le localitá di Coronel Baigorria ed Espinillo.