Lun15102018

Agg.:07:33:34

da Legno Storto:

Benvenuto in Medinapoli News !!!

Finanza

A Padova un tuffo nella storia del treno in Italia

Marco Bruzzo e Michele Cerutti presentano il loro libro dal nome “Rotabili storici” che illustra la storia dell’industria ferroviaria del nostro paese. Nella sede di Padova della casa editrice Due Gi è stato possibile rivivere le emozioni che un tempo hanno trasmesso i nostri treni ed erano presenti all’incontro tantissimi appassionati e anche i rappresentanti di Trenitalia. All’interno del volume sono illustrate le foto di tutti i treni che hanno fatto la storia della nazione. Treni appartenuti alle Ferrovie dello Stato e che oggi sono proprietà di musei o anche di privati collezionisti. Locomotive a diesel, , carrozze merci e carrozze passeggeri tutte dettagliatamente presentate nell’opera che è suddiviso in tre parti come il capitolo dei musei ferroviari, un capitolo dedicato ai treni d’epoca e un altro alle ferrovie turistiche. Il ricercatore del mondo ferroviario e uno degli autori del libro, Cerutti, tiene a precisare che l’Italia è al terzo posto dopo Inghilterra e Germania per ricchezza di treni d’epoca.

Antonino Alfano

Boom di nuove imprese di moda a Milano

Milano si conferma anche quest’anno città della moda con la nascita nel 2010 di 342 nuove imprese. Vale a dire mediamente un’azienda nuova costituita ogni giorno secondo i dati statistici della Camera di Commercio del capoluogo lombardo. Il settore moda che comprende il tessile, l’industria dell’abbigliamento e il relativo commercio al dettaglio, le

concerie, le gioiellerie e infine gli studi di design di moda è composta da circa 15 mila imprese soltanto a Milano e provincia. Inoltre sempre in relazione ai dati della Camera di Commercio di Milano il settore della moda milanese fattura circa 8 miliardi di euro all’anno con una ricaduta in termine di occupazione con quasi 46 mila lavoratori assunti e produce una ricchezza di 13 miliardi di euro all’anno, che rappresenta il 13% del dato nazionale, per tutto il suo indotto.

Antonino Alfano

Donna con il burqa fermata in autobus

Scompiglio a Venezia per la presenza in un autobus di una donna islamica interamente coperta con il burqa. L’autista ha preteso che la donna originaria del Bangladesh, al seguito con i suoi figli, mostrasse la natura del suo viso come richiesto dalla norma in materia di sicurezza. Infatti la legge del 1975 che disciplina la sicurezza impedisce a chiunque di girare per i luoghi

pubblici con il volto interamente coperto e pertanto non riconoscibile. L’autobus è rimasto fermo fino quando non è arrivata una volante della Polizia interpellata per l’occasione direttamente dall’autista dell’Actv perché la donna si è rifiutata di scoprire il volto. Quest’ultimi hanno informato la donna sulla possibilità di sporgere denuncia per i diritti civili lesi perché al momento del loro arrivo la donna era già senza velo. La donna è stata infine aiutata a raggiungere la Questura dove si stava recando per istruire la sua pratica di permesso di soggiorno.

Antonino Alfano

Napolitano critica la riforma Gelmini

Il Presidente della Repubblica promulga la legge che riforma l’università e al tempo stesso evidenzia le sue critiche mediante l’invio di una lettera fatta recapitare al Presidente del consiglio dei ministri Silvio Berlusconi e poi resa nota dallo stesso palazzo del Quirinale. Il ministro Gelmini ai giornalisti: la promulgazione è un fatto positivo e l’aver approvato una legge storica

come questa  dimostra che anche in Italia sono possibili le riforme per il bene del paese. Assieme a Berlusconi terrò in considerazione le criticità fatte emergere da Napolitano. Il presidente della repubblica con la sua lettera evidenzia criticità per gli articoli 4, 6, 23 e 26 della legge in questione. Si consiglia di abrogare il quinto comma dell’articolo 6 in relazione al titolo di professore aggregato e per l’articolo 4, che concerne il rilascio delle borse di studio, si critica l’introduzione di un parametro territoriale per la costituzione dei fondi perché in contrasto con il criterio del merito che è tutelato a livello costituzionale.

Antonino Alfano

A Natale brindisi con il prosecco

Oramai il trend degli ultimi 7 anni ci dimostra che il prosecco viene sempre più scelto dai buyers d’oltralpe per brindare a Natale e a Capodanno. E quindi possiamo essere sicuri che anche nelle prossime settimane nel mondo si brinderà con il prodotto veneto tanto amato e apprezzato anche per il suo rapporto qualità-prezzo sia in Italia e sia all’estero. Dopo gli Usa,

la Germania e il regno Unito oggi il prosecco riscontra un discreto successo anche in Svizzera, Austria, Russia e Giappone e non a caso negli ultimi anni l’export di questa bibita ha viaggiato con un +11% annuo. Il prosecco di Conegliano Valdobbiadene è un prodotto d’origine controllata geografica e da quando ha conquistato il riconoscimento come d.o.c.g. le vendite di questo prodotto tipico veneto ha registrato un trend positivo come confermato da Elvira Bortolomiol, responsabile comunicazione dell’omonima azienda veneta.

Antonino Alfano

I dolci made in italy i più richiesti

I prodotti dolciari del nostro paese riscontrano un successo invidiabile perché sono apprezzati anche dagli stranieri e infatti tra panettoni, pandori, uova di cioccolato e tutto il resto le industrie dolciarie italiane hanno esportato prodotti per un ammontare di 350 milioni di euro registrando un aumento del 5,1% rispetto al 2009. Il dato è stato diffuso dal centro studi

di Confartigianato che ha anche stilato la classifica dei paesi stranieri più golosi dei prodotti made in Italy e questi sono i francesi, che si classificano al primo posto con un acquisto di 56 milioni di euro di dolci italiani, i tedeschi, che hanno speso 34 milioni di euro e il Regno Unito che ha comperato 17 milioni di prodotti dolciari italiani. Per quanto riguarda i paesi dell’Unione Europea in crisi si registra anche in questo caso un aumento dell’export e infatti si è riscontrato un aumento del 28% verso la Grecia e un +8% sia in Spagna che in Portogallo.

Antonino Alfano

Il cibo italiano conquista il mondo

I turisti che visitano l’Italia sono conquistati dai prodotti culinari made in Italy e questo secondo la Coldiretti è l’elemento fondamentale che mantiene vivo l’interesse turistico degli stranieri verso il nostro paese oltre alle nostre città piene di magnifiche opere d’arte. Terranostra, che raggruppa gli agriturismi aderenti alla Coldiretti, segnalano una massiccia presenza di turisti che scelgono sempre di più la campagna per assaporare prodotti genuini e per restare a contatto con la natura

mentre con il riconoscimento della dieta mediterranea come patrimonio dell’umanità da parte dell’Unesco si è accentuato maggiormente questo interesse per il cibo italiano che ha giovato al settore turistico. Secondo la Coldiretti uno straniero su due sceglie l’Italia in primis per la bontà dei prodotti della nostra cucina e poi per le altre nostre bellezze naturali e artistiche. In più gli stranieri apprezzano sempre maggiormente lo stile di vita dell’italiano che è caratterizzato dai pasti collettivi dove è possibile accrescere l’interazione con le altre persone soprattutto nelle giornate festive. Infine sempre secondo la Coldiretti uno straniero su due sceglie di visitare l’Italia anche per acquistare i nostri prodotti che all’estero sono equiparati a beni di lusso e soprattutto per essere certi di non incappare in prodotti falsificati il cui giro economico si attesta sui 50 miliardi di euro all’anno.

Antonino Alfano

Il famoso artista televisivo Morgan entra in politica

Vittorio Sgarbi chiama Morgan. Morgan risponde. E’ entusiasta il famoso volto della musica italiana prestato ai programmi televisivi di massa di poter ricoprire il ruolo di assessore al comune di Salemi in Sicilia il cui comune è già alla ribalta per il suo sindaco Vittorio Sgarbi. Dopo gli indiscutibili provvedimenti per abbellire le mura della città il famoso critico e personaggio

televisivo Sgarbi, da sempre voce ribelle della politica italiana, stupisce ancora la politica nostrana spiazzandola e al tempo stesso arricchendola di competenze ed esperienze estranee che di sicuro non potrà che giovare ai cittadini del piccolo comune siciliano. Sgarbi vuole affidargli le deleghe per la creatività, i diritti umani, l’ebbrezza e le visioni. Di sicuro i cittadini di Salemi riconoscono al loro sindaco doti di grande creatività e di visioni.

Antonino Alfano

Accordo tra Befera e la Marcegaglia

L’Agenzia delle Entrate e la società di riscossione dei tributi Equitalia, in persona del presidente Attilio Befera, e la Confindustra giudata dalla leader nazionale Emma Marcegaglia stipulano un accordo per migliorare il rapporto tra istituzioni e contribuenti. La convenzione che sarà rinnovata ogni due anni si riferisce agli obiettivi che riguardano la formazione, la

consulenza e l’informazione alle imprese iscritte a Confindustria per rendere sempre più efficiente il compito di recupero delle somme che lo Stato vanta nei riguardi dei contribuenti morosi e per migliorare il dialogo tra le parti con lo scopo di analizzare i diversi casi in relazione anche alle caratteristiche soggettive dei diversi contribuenti. La nota congiunta - spiegano i due presidenti - è basata sul dialogo costante e costruttivo per rendere un servizio migliore alle imprese.

Antonino Alfano

Le richieste dell’Assofer per sviluppare l’autotrasporto

 

Anche l’Assofer chiede contributi e interventi di politiche di sicurezza per favorire il trasporto su ferro oramai danneggiato dall’ultimo incidente di Viareggio. Alla confereza “Mercintreno” Andreas Nolte, delegato dell’Assofer che rappresenta le imprese di trasporto ferroviario, ha spiegato che la mancanza di una strategia a lungo raggio da parte della dirigenza delle

Ferrovie dello Stato ha provocato danni a tutte le piccole realtà produttive che da decenni investono sul trasporto ferroviario. Al convegno vengono menzionati dati e percentuali inerenti i finanziamenti concessi dallo Stato al settore dei trasporti che ha riservato il 75% dei fondi a quello su gomma. L’Assofer chiede alle autorità politiche maggiori incentivi, interventi per la messa in sicurezza dei trasporti di merci pericolose e infine la liberalizzazione dell’intera rete che ancora al momento attuale risente della mancanza di dinamismo da parte dei privati.

Antonino Alfano

 

L’intervento del presidente dell’Anita che rappresenta le aziende dell’autotrasporto

Interviene l’Anita che, per tramite del suo presidente Angelo Panzeri, dichiara che le aziende dell’autotrasporto merci non rappresentano una minaccia per il trasporto su ferrovia. L’autotrasporto merci non è in concorrenza con quello ferroviario  - dichiara Panzeri - anzi è necessaria la collaborazione tra i due settori in vista dello sviluppo dell’intermodalità, sviluppando oltre

alle ferrovie anche le autostrade del mare, che rappresenta la vera scommessa per tutto il settore dei trasporti. Panzeri ribadisce che le due modalità di trasporto devono essere complementari e pertanto  si mostra risentito per le conclusioni emerse dall’incontro di ieri promosso dalle aziende trasportatrici su ferro da titolo “Mercintreno”. Se esiste oggi un’obiettiva situazione di sbilanciamento del trasporto su gomme rispetto a quello ferroviario è da imputarsi alla scarsa competitività delle Ferrovie dello Stato - così conclude Panzeri in risposta all’amministratore delegato delle FS.

Antonino Alfano

I videogames per combattere l’obesità

Nelle palestre all’avanguardia si introducono anche i videogiochi per contrastare l’obesità nei bambini e negli adolescenti. Questo per porre fine alla sedentarietà dei bambini e degli adolescenti che così saranno maggiormente incentivati a praticare attività motorie con l’ausilio di videogames divertenti e attraenti. Con l’interazione di alcuni videogiochi appositamente creati

gli adolescenti potranno praticare attività fisica e tutto ciò è stato introdotto a Milano per la prima volta in Italia attraverso un progetto pilota che deriva dal progetto statunitense denominato “Xrkade move and play”. Pareti per le arrampicate, raggi laser per allenarsi con il tennis oppure una disciplina di arte marziale sono alcuni esempi del nuovo progetto di fitness che di sicuro riscontrerà un esito positivo da parte dei suoi utilizzatori finali. L’obiettivo principale - asserisce Buonanno amministratore di Xrkade move and play in Europa - è quello di spingere i bambini ad uscire dalle mura delle loro camerette che così potranno anche socializzare con i loro coetanei.

Antonino Alfano

In Piemonte riparte la produzione industriale

Non sono ottimisti gli imprenditori seppure si riscontrano tre trimestri consecutivi di crescita della produzione.  Gli investimenti e i livelli di occupazione stentano a decollare. Lo studio portato avanti dall’Unioncamere del Piemonte mostra per il periodo luglio-settembre 2010 un aumento del 6,8% rispetto al +5,2% registrato a livello nazionale anche se prevale

tra gli imprenditori una certa sfiducia nella ripresa dell’economia.  Ferruccio Dardanello che rappresenta l’Unioncamere del Piemonte afferma a malincuore che gli imprenditori intervistati non nutrono speranza per il futuro che ai loro occhi si presenta incerto perché non offre garanzie. Gli investimenti sull’innovazione sono l’unica via d’uscita che le imprese possono percorrere anche se è necessaria un’urgente politica a livello nazionale per favorire l’abbassamento delle tasse su chi produce perché i dati sull’occupazione rimangono da bollino rosso. I settori che più contribuiscono all’economia piemontese sono la chimica, il tessile e la metallurgia e in totale il numero delle imprese intervistate ammonta a 1.084 con un totale di 94 mila assunti e un fatturato di circa 37 miliardi di euro.

Antonino Alfano

Da oggi l’ovetto di cioccolata ipocalorico

In Italia nasce il primo ovetto di cioccolato con poche calorie grazie ad un’azienda innovativa che è la società Sweet di Gorizia, secondo produttore mondiale di ovetti di cioccolata. Le calorie non superano le 99 e le proprietà gustative oltre che nutrizionali sono rimaste inalterate per effetto di un impianto di nuova generazione per la fabbricazione di uova di cioccolata.

In tal modo oltre a rendere felici i piccoli consumatori si risponde sempre più alle richieste nutrizionali delle mamme che negli ultimi anni prestano maggiore attenzione allo stato di salute psico-fisico dei loro bambini. A differenza della stragrande maggioranza degli ovetti, l’ovetto Sweet è all’interno del guscio composto da cioccolato bianco mentre all’esterno da cioccolato al latte di colore nero e racchiude infine sorprese per stupire i piccini come i trenini “Thomas” e i cagnolini della “Dog”.

Antonino Alfano

Nasce il Made in Lazio

Stefano Zappalà, assessore al turismo della regione Lazio propone di istituire l’elenco regionale “Made in Lazio -  Prodotto nel Lazio” e la proposta viene approvata dalla giunta capeggiata dall’ex sindacalista dell’Ugl Renata Polverini. In sostanza viene istituito un elenco regionali dei prodotti realizzati nel Lazio e tale elenco è suddiviso tre gruppi che sono il “Tutto Lazio” che

mette assieme i prodotti le cui materie prime sono del Lazio e il cui procedimento produttivo viene svolto nel Lazio, il “Realizzato nel Lazio” che raggruppa quei beni prodotti in regione ma con materie prime provenienti da altre regioni o dall’estero e infine il “Made in Lazio - materie prime del Lazio”. L’obiettivo di questo elenco è quello di tutelare i prodotti regionali e di promuoverli tra i cittadini perché rappresentano le potenzialità di sviluppo per l’intero territorio.

Antonino Alfano

Premiata la Banca Promos

La banca Promos, con sede legale a Napoli, risulta essere la prima classificata nella categoria di appartenenza. E’ al nono posto su ventinove nella classifica delle banche regionali e al 263° posto su 652 istituti bancari a livello nazionale. La classifica annuale è stata stilata come consuetudine dal quotidiano economico-finanziario Milano Finanza che si basa per le sue analisi

dei bilanci pubblici delle banche. La Promos che è presieduta da Ugo Malasomma e diretta da Tiziana Carano è quindi una tra le principali banche che nell’anno precedente ha creato valore per l’interesse dei suoi clienti correntisti e anche per l’intera nazione.

Antonino Alfano

L’Europa investe sul microcredito

Il microcredito e la micro finanza in aiuto per sconfiggere la crisi. Tali istituti sono indispensabili per l’inclusione sociale dei cittadini e per il contrasto alla povertà - dichiara Mario Baccini, presidente del Comitato italiano per il microcredito - e inoltre anche per completare le politiche attive del lavoro per favorire l’auto-impiego di disoccupati e inoccupati. A margine della

conferenza europea sul microcredito conclusasi ieri a Bruxelles Mario Baccini lancia anche in Italia il progetto Progress (EPMF) e il progretto Europa 2020 che entreranno in vigore a metà dicembre. Con il progetto Progress - conclude Baccini - saranno favoriti gli istituti di microcredito già operanti nel territorio nazionale e tutto questo contribuirà al miglioramento della coesione sociale ed economica.

Antonino Alfano

mediformazione

Giornalista AAA
Diventare Giornalista...

Ambiente pulito

Mela verde
La differenziata come frutto...

Editoria Digitale

JA Teline IV
per diventare Editori FaidaTE...

Moda & Stile

Moda Modella
Quando la moda non è immagine...