Mer22112017

Agg.:03:11:15

da Legno Storto:

Benvenuto in Medinapoli News !!!

Back Cultura Cultura News Arte Bellebbuono. Napoli improvvisamente. Mostra al Castel Sant’Elmo

Bellebbuono. Napoli improvvisamente. Mostra al Castel Sant’Elmo

 

Esposizione di 40 opere tra dipinti, disegni, fotografie, porcellane provenienti dai maggiori musei napoletani allestita nei suggestivi luoghi cinquecenteschi del castello dal 14 marzo al 1 aprile. Ingresso gratuito.

L’iniziativa offre l’occasione di visitare la chiesa di Sant’Erasmo, sita nella piazza d’armi del complesso murario, riaperta al pubblico in seguito al restauro dei cinque dipinti originariamente collocati all’interno della chiesa. Tra questi figura l’olio su tela di Luca Giordano. Il recupero delle opere si deve alla collaborazione tra la Soprintendenza speciale per il patrimonio storico, artistico ed etnoantropologico e per il polo museale della città di Napoli e la società Cafè do Brasil, azienda di produzione del noto caffè napoletano Kimbo.

 

La cooperazione tra pubblico e privato ha reso possibile anche il recupero della lastra tombale del primo castellano di Sant’Elmo, don Pedro de Toledo, cugino ed omonimo del più conosciuto viceré di Napoli.

La mostra Bellebbuono offre un importante esempio di riuscita partecipazione tra i vari musei cittadini. «Si tratta di un’operazione che ha coinvolto cinque musei della Soprintendenza da me diretta- dichiara Fabrizio Vona, durante la conferenza stampa- dai quali sono state individuati nuclei di opere in prevalenza non esposte». La galleria si articola nell’esposizione di produzioni di artisti poco noti dell’Ottocento fino alla rassegna fotografica di scatti legati alla contemporaneità e contraddittorietà della vita cittadina immortalati nei lavori di nove affermati artisti. Lo scopo dell’evento è, infatti, porre l’attenzione sul valore artistico della città, patrimonio comune del polo museale.

Il titolo della mostra richiama una tipica espressione partenopea, resa in italiano con “improvvisamente”, associata a fatti estemporanei, imprevisti, testimoni della frenetica quotidianità del vivere napoletano. Un’idea, quella del bellebbuono, suggerita dal simbolo per eccellenza di Napoli riconosciuto ovunque nel mondo: il caffè.

In occasione dei 50 anni di Kimbo, è nata la partnership tra l’azienda di torrefazione e il polo museale finalizzata al recupero non solo delle opere di pregio lasciate incustodite all’erosione del tempo, ma anche alla prospettiva di rilanciare l’immagine positiva di Napoli attraverso l’estro creativo ed imprenditoriale. Un connubio che sembra essersi rivelato vincente come testimonia la sintonia operativa tra mondi apparentemente distanti. Come sottolinea Angela Tecce, direttore di Castel Sant’Elmo, l’obiettivo comune al partenariato pubblico-privato è “la valorizzazione del patrimonio della città”.

Una mostra singolare scandita da un percorso suggestivo che rende Napoli un laboratorio proficuo di esperienze artistico-manageriali il cui binomio potrebbe costituire una nuova occasione per il rilancio economico-culturale della città.

Loredana Orlando

Info:

Castel Sant’Elmo- Via Tito Angelini, 22 Napoli

Sspsae-na.santelmo@beniculturali.it

www.polonusealenapoli.beniculturali.it

orario: tutti i giorni ore 14-19, domenica ore 9-19. Chiuso martedì.

Ingresso gratuito alla mostra

 

mediformazione

Giornalista AAA
Diventare Giornalista...

Ambiente pulito

Mela verde
La differenziata come frutto...

Editoria Digitale

JA Teline IV
per diventare Editori FaidaTE...

Moda & Stile

Moda Modella
Quando la moda non è immagine...